Excite

Delneri si affida a Del Piero per risollevare la Juve a Cesena

Partita di fondamentale importanza quella che andrà in scena stasera tra Cesena e Juventus. Dopo il pareggio di ieri sera tra Brescia ed Inter il Cesena ha la possibilità di allungare sulla formazione di Iachini mentre il tecnico della Juventus Delneri vuole scacciare i fantasmi di un esonero che in caso di ko a Cesena sarebbe quasi inevitabile.

Serie A, il Brescia sfiora l'impresa: Julio Cesar salva l'Inter

La Juventus è reduce da 3 sconfitte consecutive mentre il Cesena ha conquistato 6 punti nelle ultime due gare vincendo due partite vitali per la salvezza come spiega l'allenatore del Cesena Ficcadenti: 'La Juventus viene da un momento difficile ma è una grande squadra - ha detto Ficcadenti in conferenza stampa - Abbiamo bisogno di essere aggressivi per sopperire alla differenza tecnica. Stiamo bene, nelle ultime due partite abbiamo ottenuto due vittorie importanti e siamo in piena lotta-salvezza. E' chiaro che andiamo ad affrontare una squadra che, pur essendo in difficoltà, è forte. Noi sappiamo che se non giochiamo al massimo non faremo punti, se vogliamo farli sappiamo che dovremo giocare al limite delle nostre possibilità. Sabato so che lo stadio sarà tutto pieno, questo è sempre positivo, quando gli stadi sono pieni fa sempre piacere a tutti'.

Umore opposto per l'allenatore juventino Delneri che cerca il riscatto: 'Da qui alla fine sono 10 finali. La Champions? Dobbiamo cambiare marcia e molto dipende anche dagli altri. Ma ci crediamo, ci sono ancora tanti scontri diretti in giro per il mondo. Non mi balena per nulla l'idea di dimettermi, nemmeno nel caso di un'altra sconfitta contro il Cesena. Faccio gli scongiuri. Sappiamo che ora è vietato sbagliare, spero che la mia squadra scenda in campo con mentalità e voglia giusta. Ieri ho pranzato con Andrea Agnelli, non siamo distanti. Le mie chance di essere confermato anche l'anno prossimo? Dipende dai risultati. Ho grande rispetto per questa società, e credo che la stima sia reciproca. Il mio futuro? Non ho certezze. Ma ho la forza e la volontà di andare avanti. Fino a quando saremo tutti insieme. Sono sereno'.

SABATO 12 MARZO ORE 20,45

CESENA-JUVENTUS

CESENA (4-3-2-1): Antonioli; Santon, Pellegrino, Von Bergen, Lauro; Caserta, Colucci, Parolo; Giaccherini, Jimenez; Bogdani. All.: Ficcadenti. A disp.: Calderoni, Ceccarelli, Benalouane, Appiah, Piangerelli, Rosina, Malonga. Squalificati: nessuno. Indisponibili: Fatic, Gorobsov, Felipe, Budan, Sammarco.
JUVENTUS(4-4-2): Buffon; Grygera, Chiellini, Bonucci, Traorè; Krasic, Melo, Aquilani, Pepe; Matri, Del Piero. All.: Delneri. A disp.: Storari, Sorensen, Motta, Salihamidzic, Buchel, Martinez, Iaquinta. Squalificati: nessuno. Indisponibili: Grosso, Rinaudo, De Ceglie, Sissoko, Quagliarella, Aquilani, Barzagli, Felipe Melo, Toni.
ARBITRO: Bergonzi di Genova.

 (foto © LaPresse)

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2019