Excite

Cerci, goal sbagliato contro il Bologna e insulti sul web: lui cancella profili social

  • Getty Images
Alessio Cerci ha cancellato tutti i profili social: la valanga di insulti arrivati dopo l'errore in Milan-Bologna lo ha portato alla decisione più estrema. L'esterno, attualmente in forza ai rossoneri, è stato protagonista in negativo del match: il tecnico Mihajlovic ha puntato sul suo estro per vincere la partita. Ma Cerci non ha ripagato la fiducia, fallendo una ghiotta occasione.

Leggi anche: Stefano Guberti torna in campo, ridotta la squalifica subita per lo scandalo calcioscomesse

Sui profili social i tifosi si sono scatenati, apostrofando il calciatore in ogni modo. Così lui ha sospeso gli account attivi di Facebook, Instagram e Twitter, attivi fino all'inizio dell'incontro con il Bologna. Un gesto tutto sommato comprensibile per un calciatore che sta vivendo una stagione pessima: il rapporto con la tifoseria è incrinato da tempo e già dall'estate l'esterno era dato in lista di partenza. E di sicuro ricevere caterve di insulti non rappresenta un modo per risollevare il morale finito sotto i tacchi.

A seguire il video del clamoroso goal sbagliato da Cerci un Milan-Bologna

La cancellazione di Cerci dai social, provocata dalla reazione dei tifosi milanisti, segna il punto conclusivo del rapporto con li club rossonero: già nei giorni scorsi, infatti, il calciatore era in trattativa per trasferirsi al Genoa e tentare il riscatto. A meno che il club ligure non ci ripensi, costringendo il Milan a trovare una nuova soluzione per un calciatore che è ormai separato in casa.

calcio.excite.it fa parte del Canale Blogo Sport - Excite Network Copyright ©1995 - 2017