Excite

Cassano: “Voglio la Nazionale”

Ieri sera il “Cassano show” si è trasferito per qualche minuto dal terreno di gioco agli studi televisivi di “Che tempo che fa”, programma condotto dal sampdoriano doc Fabio Fazio. Un’intervista che ha coinvolto il calciatore blucerchiato su svariati temi, dall’infanzia difficile un progetto importante per il futuro: entrare nella “lista Europea” di Roberto Donadoni.

“L’infanzia mi ha segnato molto, 17 anni di fame, 8 anni da milionario, ne mancano 9 per recuperare i 17...” ha detto Cassano “Io ho avuto un dono dal Signore, so giocare al calcio, e sono riuscito a sfondare con la mia intelligenza, mi reputo molto intelligente. Sono molto legato a Bari, ma per la maturazione è stato meglio andare via”

Madrid, città dalle mille e più tentazioni: “Là si viveva troppo la notte e non andava bene. Dormivo poco, non avevo sonno, c'erano troppe belle donne... O fai la bella vita o il calciatore, io ho scelto la seconda possibilità”

Genova, “Mi avevano detto di una città “morta” ma non è vero, ci sono meno problematiche che a Madrid e Roma. Un po' l’età media è alta, ma si sta bene”. In Liguria la rinascita del talento di bari vecchia “Sono arrivato che pesavo 90 chili, sono sceso a 81, il mio peso forma”.

Cassano e gli allenatori “A me devi dire le cose in faccia. Non l’hanno fatto tutti. Ho avuto problemi con chi mi ha detto una cosa e ha fatto altro. Fascetti e Mazzarri i migliori, con Capello i rapporti sono stati difficoltosi. Penso di avergli fatto un’impressione negativa, ora non mi vuole più vedere...”

Il sogno- Nazionale “La lista di Donadoni? La chiudiamo quando arriva Cassano...Con il ct c’è un bel rapporto. Parliamo di tutto, mi accetta nel bene e nel male. Io penso che 18-19 giocatori li abbia già in mente, io sto ritornando a giocare, sono in forma adesso, sono in un momento molto buono, la squadra va bene. L’unico dubbio penso riguardi la mia testa, che è molto particolare... A volte porto allegria, a volte problemi. Se io fossi il mio allenatore mi direi: non allenarti, gioca soltanto, fai quello che vuoi...”

calcio.excite.it fa parte del Canale Blogo Sport - Excite Network Copyright ©1995 - 2017