Excite

Caos Francia

La Francia si ammutina contro ladecisione della Federcalcio che ha deciso di escludere dalla rosa Nicolas Anelka, reo di aver insultato il ct Raymond Domenech tra il primo e il secondo tempo del match,poi perso, contro il Messico.

RIBERY -L'attaccante bleus ha rotto il silenzio, parlando con una tv francese. La voce rotta dall'emozione ha tradito il convulso momento vissuto dalla nazionale: 'E' vero' ha dichiarato il calciatore bavarese 'Sono sincero. Il gruppo è scoppiato. Un traditore ha fatto da talpa, facendo sapere all'esterno cos'è successo tra Anelka e Domenech. Non ho litigato con Gourcouff. Le voci di un battibecco sul volo che ci ha riportato in ritiro dopo la gara contro i messicani sono infondate'.

EVRA - Ieri nuovo colpo di scena. L'allenamento, a porte a perte, non è neanche iniziato. Evra ha avvicinato il prepatore atletica Duverne (pare sia lui la spia che ha confidato ad alcuni giornalisti la frase sparata da Anelka)contandogliene due, tre quattro: si è arrivati alle minacce. Duverne ha scagliato via il cronometro, urlando 'Questi non hanno intenzione di allenarsi'.Immediate sono arrivate le dimisisoni del Direttore Generale della nazionale, Jean-Louis Valentin.

IL COMUNICATO - Domenech ha letto una nota scritta dai calciatori: 'I giocatori si sentono traditi dalla Federazione. Traditi e non protetti. Il problema non è l’esclusione di Anelka, ma il modo in cui il parlato sia uscito dallo spogliatoio'. Domenech non è stato fatto salire sul pullman. Oggi sembra sia tornata un po' di calma,perlomeno apparente, con la squadra che è tornata regolarmente ad allenarsi.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2021