Excite

Calcioscommesse: indagati Bonucci, Criscito e Conte, che si difende

  • infophoto

Dopo gli arresti eccellenti di Mauri, Milanetto ed altri 17 calciatori, Criscito, indagato, ha perso la Nazionale.
Anche Conte e Bonucci (che resta a Coverciano) risultano nel registro degli indagati.
Per la retata di ieri matttina, sono stati necessari 280 poliziotti e 20 volanti dela polizia in 23 città.

Si aggrava la posizione di Conte, passata da "omessa denuncia" ad "associazione a delinquere finalizzata alla "frode sportiva", stando all'avviso di garanzia recapitato ieri mattina nella sua casa, che è stata perquisita.

Calcioscommesse: Mauri e Milanetto arrestati

Ieri sera, in un conferenza stampa congiunta con il presidente della Juventus Andrea Agnelli, Antonio Conte, visibilmente commosso, si è difeso davanti alla stampa.
I fatti risalgono a quando Conte era l'allenatore del Siena nella stagione 2010/11.

Alla conferenza stampa di Vinovo si sono presentati il Presidente e l'allenatore della Juventus.

Criscito non va agli Europei: le parole di Albertini (video)

La conferenza stampa è cominciata con le parole di Andrea Agnelli che ha difeso a spada tratta il suo allenatore, fresco Campione d'italia: "A quanto conosciamo oggi, non risulta che Antonio Conte faccia parte di questo quadro preoccupante per 3 motivi: dai fatti che abbiamo avuto di leggere, il ruolo di Antonio è vicino all'insignificante; la società ha avuto modo di conoscere Antonio e i suoi valori di onestà e integrità sono rimasti intattti da calciatore e da allenatore.
Se è giusto esprimere agli organi inquirenti per il lavoro giusto che stanno portando avanti però è altrettanto giusto esprimere lo stesso rispetto per le personje che si ritrovano coinvolte in queste situazioni in una posizione di debolezza. La Juve società e io personalmente sono al fianco di Antonio e di Bonucci, anche lui indagato. Leonardo sa reggere perfettamente le pressioni e gli auguro di superare questo momento con serenità e di disputare uno splendido Europeo. Voglio bloccare sul nascere ogni tipo di illazione: Antonio è e resterà il nostro tecnico anche il prossimo anno in Champions League
".

Agnelli ha così passato il testimone ad Antonio Conte, visibilmente scosso per le ultime vicende, che con la voce rotta dalla commozione, ha precisato: "Inizio col dire che la mia storia calcistica sia da calciatore che da allenatore parla da sola. Ho sempre dimostrato integrità, onestà e correttezza in ogni circostanza, lo si puo' chiedere ai miei ex compagni, ai miei calciatori o agli avversari. Io in campo voglio vincere e per farlo vado anche al di là delle mie possibilità.
Ho subito un'aggressione con bastoni davanti a mia figlia di due anni e mia moglie per la mia onestà e correttezza. Col Siena abbiamo vinto un campionato con sudore, sacrificio e lacrime con un gruppo di ragazzi straordinari. Ribadisco la mia estraneità ai fatti che mi vedrebbero coinvolto. Oggi sono stato indagato per associazione a delinquere, ho avuto una perquisizione a casa. Ho letto il provvedimento, però la prima domanda che mi e' sorta è: Perche' non sono stato chiamato dal pm di Cremona prima di subire una perquisizione e di diventare un indagato?
".

Nel frattempo, spuntano foto compromettenti che vedono i calciatori Sculli e Criscito, al summit in un ristorante con giocatori, slavi e ultras.
La foto è stata scattata lo scorso 22 aprile 2011, e vede anche la presenza di tale Fabrizio Fileni, detto Tombolone, uno dei 110 raggiunti dal Daspo e capo degli ultras del Genoa, che secondo la procura di Cremona, avrebbero incontrato i due giocatori rossoblù nel 2011 e gli slavi coinvolti nel nuovo scandalo del calcio-scommesse.

Giovedì partirà il primo processo, con i giudici della Commissione disciplinare presieduta da Sergio Artico riuniti in camera di consiglio, che decideranno le eventuali penalizzazioni e squalifiche.
Le squadre di serie A nel mirino sono Siena, Lazio, Genoa e Lecce.
A giugno verranno ascoltati Antonio Conte, il presidente senese Mezzaroma, Milanetto, Criscito e Mauri, al secondo interrogatorio.
Davanti alla Discipinare, sfileranno 61 tesserati.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017