Excite

Calciomercato Roma, ecco il piano giallorosso per gennaio

La vittoria di Milano con cui si è concluso il 2010 della Roma ha regalato ai tifosi giallorossi un Natale ricco di speranze per un proseguimento di Campionato all’altezza delle aspettative. Il secondo posto dell’anno scorso aveva fatto presagire un inizio di stagione decisamente migliore ma la formazione giallorossa di Ranieri continua ad inseguire anche quest’anno: il 5° posto conquistato fin qui con 7 lunghezze di ritardo sul Milan non può essere ritenuto soddisfacente e si deve puntare alla risalita.

Speciale Calciomercato gennaio: ecco come cambia la Serie A

Il mercato di gennaio però non dovrebbe portare grandi nomi a Trigoria considerando anche la delicata situazione societaria che vede Unicredit ancora alla ricerca di un vero e proprio acquirente disposto a diventare il nuovo presidente della compagine giallorossa. Si lavorerà molto in uscita considerando gli ingaggi molto alti di alcuni giocatori e la volontà di far giocare con maggiore continuità alcuni giovani di ottima prospettiva.

Ecco allora che si spiegano le cessioni in prestito di Stefano Okaka in direzione Bari e di Aleandro Rosi, cercato insistentemente dalla nuova proprietà del Bologna. Sempre in uscita sono alte le probabilità che Julio Baptista possa lasciare la formazione giallorossa a gennaio: su di lui si sta facendo insistente la pressione del Malaga che dalla Spagna ha offerto 2 milioni per il cartellino del brasiliano.

Difficili da piazzare altri due brasiliani come Doni e Cicinho che sono prigionieri del proprio ingaggio che rende poco appetibile il loro acquisto anche da parte di club stranieri. Si continua a vociferare di un possibile scambio Pizarro-Sculli tra Roma e Genoa dopo che il presidente rossoblu Preziosi avrebbe rifiutato come pedina di scambio Leandro Greco.

Da sciogliere ancora il nodo legato al difensore francese Philippe Mexes, difeso e sponsorizzato in questi giorni dal connazionale e compagno di squadra Menez. Il centrale della retroguardia giallorossa ha il contratto in scadenza e potrebbe accordarsi già a gennaio con un’altra società andando via praticamente a parametro zero portando la Roma ad una grande perdita economica derivata dal mancato guadagno per una sua eventuale cessione.

Per quanto riguarda il mercato in entrata tutto dipenderà dalle cessioni che si riusciranno a concludere considerando che in attacco la situazione è già delineata con Borriello, Totti, Vucinic, Menez e Adriano che rendono completo il reparto offensivo. Potrebbe arrivare qualcosa sugli esterni visto che oltre al già citato Sculli, la Roma è sulle tracce dell’ex laziale Valon Behrami, esterno 25enne ora in forza al West Ham.

Riuscendo a piazzare Loria all’Atalanta e Antunes in Portogallo (in pole l’Uniao Leiria), la società giallorossa potrebbe avere la liquidità per portare a Trigoria Federico Marchetti dal Cagliari o Shay Given dal Manchester City, portieri di sicuro affidamento per far fronte ai continui infortuni di Julio Sergio e Lobont in caso di una partenza del brasiliano Doni.

 (foto: qn.quotidiano.net)

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2020