Excite

Calciomercato, Ibrahimovic dice no al Real Madrid

  • Infophoto

Al Milan, i cosiddetti "mal di pancia" sono ormai all'ordine del giorno. Passato il ciclone Thiago Silva, ad un passo dal Psg prima dell'intervento di Berlusconi, adesso è la volta di Zlatan Ibrahimovic.

Spifferi di mercato volevano lo svedese prendere proprio la direzione di Parigi, ma i vertici del club francese, irritati dal doppio esito negativo delle trattative Pato-Silva, non hanno intenzione, come specificato in un comunicato, di dar vita ad altri abboccamenti con il Milan.

Nel weekend seguito all’eliminazione svedese dagli Europei si è parlato pure di un interessamento da parte di Mourinho, con il Real Madrid che avrebbe ceduto Kakà al Milan in cambio dell'attaccante scandinavo.

Ipotesi da fantamercato o meno, Ibra ha tenuto a precisare che rispetterà "il contratto con il Milan, restano altri dueanni e non ho certo intenzione di andarmene".

In entrata si registra l'interesse rossonero per il centrocampista del Napoli Walter Alejandro Gargano. Trattativa difficile sia per il prezzo, 10 milioni, che per il veto di Mazzarri.

Ma l'uruguagio è apprezzato in mezza Europa e se dovesse arrivare l'offerta giusta De Laurentiis potrebbe decidere di privarsene. Ecco perché i partenopei stanno cautelandosi seguendo due mastini: uno è il 25enne cileno Gary Medel,l'altro è il brasiliano Sandro del Tottenham. In difesa si cerca Miranda, a centrocampo Kuzmanovic è una idea. Per Lavezzi al Psg è questione di ore.

Giorni decisivi per Sebastian Giovinco alla Juve: i bianconeri sono vicini all'accordo con il Parma, probabilmente si riuscirà ad evitare le fatidiche "buste"e intanto Marotta lancia strali all'Inter che da tempo ha mostrato interesse per il trequartista: "I nerazzurri si stanno comportando in maniera scorretta, non è consentito a terzi di trattare uncalciatore in comproprietà".

Per l'Inter è un momento delicato. Lavezzi è rimasto un sogno di fine primavera, probabilmente stesso destino toccherà all'ipotesi Giovinco, Muller resterà al Bayern e Lucas costa troppo.

Attualmente i nomi che gravitano intorno ai nerazzurri non sono di grido. Ausilio e Branca vogliono riportare Destro a Milano, sarà l'erede di Pazzini se dovesse andare via, e regalare il difensore Mathias Silvestre a Strama (Lucio richiesto dal Fenerbahce).

Burak Yilmaz è il primo obiettivo della Lazio, che deve però guardarsi dalla concorrenza di Tottenham e Fulham. A centrocampo si lavora per il cagliaritano Nainngolan (ma Cellino l'ha sparata grossa: 18 milioni) e per l'altro rossoblù Lazzari. Gonzalez è in uscita.

In attacco la Roma è pronta a dire addio ad Osvaldo ed a confermare Borini, a centrocampo potrebbero arrivare Alexander Merkel (improbabili le piste Debuchy e Gebre Selassie), mentre in difesa è spuntato un nome di alta qualità, quello del nazionale spagnolo Albiol.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017