Excite

Calciomercato, Milan-Honda, Juventus-Zuniga, Inter-Isla, Lazio: Zarate accusa: "Fatto fuori dalla cupola"

  • Getty Images

Il calciomercato del Milan potrebbe presto entrare nel clou. Le parole di Honda sono infatti molto incorraggianti e lasciano prevedere l'approdo del giapponese in rossonero...

"Ma non so quando" ha dichiarato il centrocampista offensivo in una intervista rilasciata al termine della gara vinta dal suo Cska Mosca contro lo Zenit "Il club sa che dopo tre anni e mezzo voglio cambiare aria...Il Milan è la mia destinazione preferita, lasciatemelo dire.Spero che la trattativa venga chiusa. Ora o a Gennaio? Di queste cose si occupa mio fratello...".

A breve gli emissari del Santos approdferanno in Italia. Non è dunque tramontata l'operazione-Robinho. Il brasiliano potrebbe quindi da un momento all'altro tornare in patria, ma sia lui che i rossoneri dovranno abbassare le pretese.

Oltre a Ljaijc, sul taccuino di Galliani ci sarebbe anche il difensore Andrea Ranocchia, valutato 15 milioni dall'Inter. Secondo Tuttosport, l'ad rossonero vorrebbe impastire uno scambio alla pari con Kevin Prince Boateng.

Capitolo esuberi. Secondo Goal.com sono in 5 con la valigia: Antonini (inseguito dal Monaco), Zaccardo (Parma), Taiwo (Bursaspor) Didac Vilà (Betis Siviglia) più Marco Amelia. Il portiere ha il contratto in scadenza nel 2014 ed è stato scavalcato nelle gerarchie da Gabriel. Gli converrà fare il terzo portiere o chiederà di essere ceduto?

JUVENTUS - Titolone di Tuttosport in prima pagina. Accordo fra la Juventus e Zuniga. Il colombiano sarebbe pronto a firmare un quadriennale da 2,7 milioni a stgaione, più del triplo di quanto guadagna al Napoli (800mila euro). I bianconeri vorrebbero inserire Matri come contropartitatecnica, gli azzurri chiedono Paolo De Ceglie.

INTER - L'arrivo di Zuniga (utilizzabile su entrambe le fasce) spingerebbe una volta di più Mauricio Isla verso la cessione. Il cileno ora è ad un passo dai nerazzurri:la trattativa potrebbe essere chiusa a 7 miloni.

HANDANOVIC - "Isla ha avuto problemi,maè ungiocatore fortissimo. Può fare la differenza in qualsiasi squadra, anche se poi a parlare è sempre il campo". Ha dichiarato Samir Handanovic a Sky. "Le favorite? Juventus e Fiorentina hanno qualcosa in più pure del Napoli per come la vedo io".

Alla Lazio, intanto, è scoppiato il caso Zarate. L'argentino, grazie ad un cavillo nel contratto che lo lega(va) ai biancocelesti fino al 2014, trova l'accordo con il Velez, che ne annuncia l'acquisto tramite comunicato sul sito ufficiale. Tare va tutte sulle furie "Non sapevamo nulla di questa trattativa, prendiamo atto dell'annuncio del Velez. Noi attendiamo la decisione del collegio arbitrale (chiamato in causa dopo la denuncia di mobbing dell'attaccante) prevista per oggi alle 18. In ogni caso, questa faccenda non finisce qui".

Dure le parole di Zarate, rilasciate in un'intervista d "Olè": "Alla Lazio c'è una cupola che comanda ed è formata da Lotito, il ds, l'allenatore e due-tre giocatori. Loro mi hanno fatto fuori. Mi sono allenato l'ultima volta a novembre, poi per 15 partite consecutive non ho visto il campo. Non riuscivo a guardare il calcio neanche in tv. Mi chiudevo in bagno a piangere per non farmi vedere da mia moglie. A suo tempo Lotito mi fece un contratto importante, ma che non è riuscito a sostenere. Non mi pagava e neanche mi vendeva, voleva rovinarmi come con Pandev, che però poi ha vinto la Champions. Io e altri due calciatori ci allenavamo in orari e campi separati rispetto agli altri compagni. Ho vissuto momenti terribili, Lotito è il male della Lazio".

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2019