Excite

Calciomercato, Kakà al Milan! Juventus-Nainggolan, Lazio-Berisha, Napoli-Rami

  • Getty Images

L'ultimo giorno di calciomercato è quello in cui Adriano Galliani sembra essere più a suo agio. L'Ad del Milan non ha smentito la tendenza, riportando in rossonero Ricardo Kakà, reduce da 4 anni in chiaroscuro al Real Madrid.

La trattativa ha subito una svolta nella notte, quando è andato a buon fine l'incontro tra Adriano Galliani e Bosco Leite, il papà-manager del fantasista brsiliano. L'entourage del calciatore è stato convinto con un biennale da 4 milioni a stagione (quasi 10 all'anno ne guadagnava con le merengues).

Kakà si è imbarcato dall'aeroporto privato di Madrid alla volta di Milano, dove nel pomeriggio svolgerà le visite mediche. "Sono contento, la trattativa è andata a buon fine, potrò vivere nuove gioie con la maglia rossonera. Il Milan ieri ha vinto 3-1 col Cagliari, sono felice, soprattutto perché Robinho è tornato al gol, se lo merita", le parole, riportate dalla Gazzetta dello Sport, prima della partenza.

Ricardo Kakà è nato a Gama il 22 aprile 1982. Fu acquistato nel 2003 dal Milan, che lo prese dal San Paolo per 8,5 milioni di euro. Dopo 193 presenze e 70 gol, conditi da vari trofei vinti (Champions League 2007 compresa), il passaggio, nel 2009, al Real Madrid per 67,4 milioni. Non sono ancora chiare le cifre che i rossoneri verseranno nelle casse madrilene, ma pare che il Diavolo abbia ottenuto uno sconto rispetto ai 15 milioni inizialmente richiesti da Perez.

JUVENTUS - Scambio di comproprietà fra Juventus e Sassuolo. Luca Marrone contro quella di Domenico Berardi, che resterà ai neroverdi ancora un anno. Marotta e Paratici hanno inoltre strappato il giovane attaccante 17enne Buenacasa dalla cantera del Barcellona spendendo zero euro (una operazione alla Pogba). I bianconeri, insomma, restano vigili sul mercato, ma è difficile che possano realizzare il colpo last minute: Zuniga resterà al Napoli (si va verso la firma del rinnovo a 3 milioni di euro a stagione), Kolarov (su cui c'è pure l'Everton) e Nani sembrano a questo punto irraggiungibili.

Spiragli per Radja Naingollan, ma è una trattaiva che potrebbe essere concretizzata solo l'anno prossimo. Il Cagliari, infatti, ha già in uscita Davide Astori (che non è stato schierato nelle prime due guiornate di campionato, sulle sue tracce City e Milan), difficile che Cellino si privi, proprio nelle ultime ore di mercato, pure del centrocampista belga, anche perché l'offerta della Juventus è finora debole: poco meno di 10 milioni di euro più il cartellino del baby Stefano Beltrame per la comproprietà. In uscita: Fabio Quagliarella con la valigia, West Ham e West Bromwich Albion lo vogliono.

LAZIO - Etrit Berisha è un calciatore della Lazio. Ad annunciarlo è stato il Kalmar FF, ex club del portiere albanese. Su Berisha c'era anche il Chievo Verona, con cui i capitolini hanno ingaggiato una autentica battaglia di calciomercato. "E' stato un onore giocare con il Kalmar, mi mancheranno tutti. Andrò alla Lazio, sarà un piacere giocare in Italia, con la maglia biancoceleste", le parole riportate dal club scandinava. 300mila euro il costo dell'operazione.

I biancocelesti hanno in uscita ora l'altro portiere Bizzarri (su di lui Udinese, Sampdoria e Bologna) Antonio Rozzi (andrà al Real Madrid B con la formula del prestito con diritto di riscatto ("il mio è solo un arriverderci tornerò ancora più forte", le sue parole) e Libor Kozak (Aston Villa nel suo futuro).

NAPOLI - La traballante difesa "ammirata" sabato pomeriggio a Verona, potrebbe convincere Bigon a tentare il colpo dell'ultimo minuto. Ma sarà difficile convincere il Liverpool a cedere Skrtel (9 milioni). Il ds azzurro ha nelle mani l'accordo col Valencia per Rami (12 milioni più il prestito di Federico Fernandez), ma in questo caso l'ostacolo è la volontà della sorella del difensore francese, pocoaffascinata dall'ipotesi Napoli.

Insomma, almeno in entrata, il mercato degli azzurri potrebbe rimanere così com'è, al netto della trattativa che ha portato il giovanissimo Liivak a disposizione della Primavera di Saurini. Diverso il discorso cessioni. Dossena, dopo aver fallito le visite mediche al Torino per via di guai al quadricipite, è del Sunderland, Gargano potrebbe finire al Parma, Calaiò al Palermo. Si cerca una sistemazione per Donadel.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2019