Excite

Calciomercato, Juventus-Ogbonna e Fiorentina-Gomez. Inter, Thohir più vicino. Lazio, sbarca Anderson

  • Getty Images

La Juventus stringe per Angelo Ogbonna. In questo momento il calciomercato dei bianconeri, quello in entrata, è tutto concentrato sul difensore già nel giro della Nazionale. Nella serata di ieri, all'interno della sede della Cairo Communication, c'è stato un incontro tra i dirigenti bianconeri e quelli granata.

Presenti Marotta e Paratici da una parte e Cairo e Petrachi dall'altra. Il colloquio, durato circa due ore, ha portato ad una fumata grigia: quest'oggi ci sarà un altro vertice, ma la sensazione è che per l'ufficialità è questione di giorni anche perché la volontà del calciatore è sempre stata chiara: solo la Juventus.

I bianconeri hanno offerto 12 milioni, ma il Torino, complice anche l'inserimento del Napoli, vorrebbe ricavarne di più. Nella trattativa finirà senz'altro Immobile. Metà del cartellino diventerà granata dopo l'accordo tra Cairo e Preziosi, l'altra metà arriverà proprio dall'affare Ogbonna, l'attaccante, quindi, sarà tutto del Toro ed andrà a sostituire così Rolando Bianchi, arrivato al Bologna a parametro zero.

Intanto, la Juventus ha rinnovato il contratto a Vidal: accordo su base quinquennale a 4 milioni a stagione. In uscita si segnala l'interesse del Wolfsburg per Vucinic e Giovinco. Ma chissà che il montenegrino non sia oggetto di una clamorosa trattativa con il Napoli, dal quale la Juventus vorrebbe prelevare Camilo Zuniga: l'esterno colombiano è a scadenza giugno 2014 e non intende rinnovare su cifre semplicemente raddoppiate, liddove i bianconeri offrono più del triplo (da 800mila a 2,7 milioni a stagione).

NAPOLI-JULIO CESAR - I 64 milioni che arriveranno a breve dal Psg per Cavani (si attende solo l'ufficialità) stanno scatenando radio mercato, ormai giunta al limite della pazzia. Agli azzurri ogni giorno viene affiancato un nome diverso per l'attacco. Agli arcinoti Damiao e Dzeko, Jovetic e Lamela, ieri si è affiancato quello di Jackson Martinez, 26enne attaccante colombiano del Porto. Il Napoli avrebbe offerto 30 milioni, il Porto ne vorrebbe 40, quanti quelli della clausola rescissoria.

Bigon in quetso momento,però, è impegnato a districare un altro nodo, quello relativo al portiere. Sarebbe stato raggiunto l'accordo con il Qpr per Julio Cesar (prestito con diritto di riscatto). Il portiere brasiliano, però, per arrivare all'azzurro dovrà tagliarsi lo stipendio. Se l'affare dovesse andare in porto, De Sanctis andrebbe alla Roma. Intanto, si attendono solo gli annunci per Callejon e Rafael.

FIORENTINA-GOMEZ - Ieri è stato il giorno di Mario Gomez alla Fiorentina. 16 milioni più bonus al Bayern Monaco, quadriennale a 3 milioni a stagione per l'attaccante tedesco, autentico colpo di questo primo scorcio di calciomercato.

INTER-THOHIR - Ieri raduno per i nerazzurri ad Appiano Gentile. Mazzarri ha deciso di tagliare il partente Silvestre e, a sorpresa, Ezequiel Schelotto.

Da Giakarta, Indonesia, intanto arriva la voce di Felly Imransyah, amico di Erick Thohir, il magnate in procinto di rilevare una consistente quota delle azioni dell'Inter. Ecco cosa dice in un'intervista rilasciata a Fabio Licari della Gazzetta dello Sport: "Su di lui sono state messe in giro tante voci false, tipo che ha 40 bodyguard. Niente di tutto questo lui è una persona normale. Ecco perché rilascio questa intervista, in questo momento sono la sua voce. Erick saluta i tifosi dell'Inter. Vuole farne un club finanziariamente solido ed in grado di vincere nel tempo. Da questo punto di vista si ispira all'Arsenal. Non è uno spendaccione come tanti sceicchi che prendono 7-8 calciatori subito, vincono qualcosa il primo anno e poi via. Ha scelto l'Inter perché con i Moratti ha una struttura familiare e poi perché ha un marchio conosciuto nel mondo, al pari di Real Madrid e Manchester United, senz'0altro più famoso di Malaga e Psg". Infine una curiosità "Erick, 43 anni, ha una sorella più grande, la 50enne Rika, esperta del ramo arredamenti, e Garibaldi, 47 anni. Suo padre, Teddy, un imprenditore che ha investito in carbone, motori, ristoranti e molto altro ancora, lo ha chiamato così perché ammira l'Italia".

LAZIO-ANDERSON - Ieri raduno e visite mediche per i giocatori biancocelesti. E' finalmente arrivato anche Anderson, il 20enne centrocampista brasiliano la cui trattativa andava avanti da mesi. "E' reduce da una brutta distorsione alla caviglia destra, ci vorranno venti giorni per vederlo al top", ha spiegato il manager Stefano Castagna a cittaceleste.it "E' un ragazzo tranquillo, il suo impatto mi è sembrato ottimo. Lo reputo un classico numero 8, tra l’8 e il 10. E’ stata una trattativa paradossale, fra club si parla la stessa lingua, con un fondo non è facile trattare, voleva fare business con altri club. Ma il ragazzo voleva questa maglia.". Tare è fiducioso: "Abbiamo un centrocampo di altissima qualità". Esclusa la cessione di Hernanes.

MILAN-ROMA, RADUNI - Ieri è stata la volta del raduno del Milan. (Berlusconi: "Voglio vincere, faremo altri acquisti ed il Milan è l'ultima delle mie aziende che venderei". Oggi si è radunata la Roma, attimi di tensione all'arrivo di Pjanic, ferocemente contestato dopo i propositi di addio alla maglia giallorossa e le sue dichiarazioni post-sconfitta nel derby di coppa Italia ("abbiamo perso, ma mi ha fatto piacere che a segnare sia stato Lulic, mio connazionale").

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2019