Excite

Calciomercato Juventus: dopo Toni un'altra punta? Ecco i nomi

Giovedì l'infortunio di Fabio Quagliarella che ha chiuso anticipatamente la stagione, ieri la presentazione del neo acquisto Luca Toni, arrivato dal Genoa con tanta voglia di riscatto: 'Quando ho saputo che mi voleva la Juventus non ho esitato, è sempre stato un sogno: tre anni fa ci sono andato vicino, poi il trasferimento non si è concretizzato e sono finito al Bayern'. Per diventare bianconero Toni ha rinunciato a 750 mila euro netti all'anno passando da 4 milioni a 3,250 attuali: 'Non c'è stato nessun problema a ridurmi lo stipendio ed una parte trasferirla in premi, ad obiettivo: conosco i compagni, hanno la voglia di vincere, la stessa fame che ho io: una società come la Juve non resta a lungo a digiuno'.

Speciale mercato: Toni alla Juventus, Behrami alla Fiorentina

Carico e motivato dunque il bomber 33enne che domenica sera nel posticipo delle 20,45 a Napoli potrebbe partire subito titolare in coppia con capitan Del Piero. Ma la situazione attaccanti in casa Juve diventa ora molto delicata: fuori Quagliarella, restano ora in 4. Iaquinta è ancora out per infortunio e ci sono a disposizione Del Piero, Amauri e appunto Toni: troppo poco per competere a grandi livelli e cercare di mettere pressione al Milan capolista.

Calciomercato estero: Dzeko al Manchester City, Adebayor va al Real Madrid?

Ecco perchè allora il dg bianconero Beppe Marotta sta sondando il terreno per andare alla ricerca di un altro rinforzo in avanti: il più semplice è quello che porta al nome di Floro Flores, attaccante in contrasto aperto con l'Udinese che cambierà sicuramente maglia a gennaio. Il costo si aggira sui 5 milioni di euro ma la società bianconera vuole prima capire quando tornerà a disposizione Iaquinta e quali garanzie può dare realmente Amauri.

Nomi sicuramente più interessanti sono quelli di Diego Forlan, 31enne attaccante dell'Atletico Madrid, e Josip Ilicic, 22enne rivelazione del Palermo di questo inizio di stagione. Il problema qui sta nel costo dei cartellini dei due giocatori: per il primo servono almeno 15 milioni di euro mentre per il secondo considerando l'esplosione improvvisa non arriverebbe a Torino per meno di 18/20 milioni di euro. Serve dunque uno sforzo economico da parte della proprietà perchè quest'anno è obbligatoria la qualificazione in Champions League considerando il mercato e le aspettative di tifosi e società. Nel frattempo il primo sogno è svanito nella tarda serata di ieri considerata l'ufficialità del passaggio di Edin Dzeko dal Wolfsburg al Manchester City per circa 31 milioni di euro.

 (foto © LaPresse)

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2018