Excite

Calciatori, sciopero di nuovo in vista

Sul calcio italiano soffiano nuovamente venti di sciopero. Il sindacato calciatori denuncia lo stallo delle trattative sul nuovo contratto collettivo. 'Non sono stati fatti passi in avanti' ha dichiarato Sergio Campana, presidente dell'Aic, che a settembre aveva già dato l'ultimatum: 'Se entro il 30 novembre non cì sarà un accordo sciopereremo'.

Ieri Campana ha rincarato la dose di pessimismo. La bozza di contratto finita sul tavolo dell'Aic non è piaciuta al numero uno dell'Assocalciatori. I famigerati 8 punti di disaccordo sarebbero solo la punta dell'iceberg: 'Altro che 6 o 8 punti. Qui c'è molto di più', ha dichiarato Campana.

Tra i nodi della discordia, quello sui fuori-rosa, l’obbligo di accettare un trasferimento a pari condizioni economiche e di competitività, la differente gestione della tutela sanitaria, l’impossibilità di mettere in mora il club se non dopo sei mesi dall'ultimo stipendio e la possibilità di rescindere unilateralmente il contratto in caso di stop di tre mesi, per malattia o infortunio.

BERETTA - 'Lo sciopero dei calciatori sarebbe grottesco' dichiara il presidnete della Lega, Maurizio Beretta 'Stento a credere che cio' possa avvenire ma e' pur vero che abbiamo gia' visto lo sciopero preventivo ancor prima di sederci intorno ad un tavolo...Qui è proprio arrivata l'ora di stabilire tempi serrati e incontri non stop'.

 (foto © LaPresse)

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2019