Excite

Bulgaria - Italia: cori fascisti e bandiere bruciate

La cronaca dei fatti avvenuti durante Bulgaria-Italia dell'11 ottobre racconta che 5 tifosi italiani sono stati arrestati dalla polizia in quanto ritenuti responsabili di aver dato fuoco ad una bandiera bulgara. Nello stesso frangente i tifosi della Bulgaria hanno fischiato l'inno di Mameli e dato alle fiamme uno striscione con il tricolore sottratto ai supporter italiani. Commenta la news

Guarda le foto dagli spalti di Bulgaria - Italia

Sondaggio: estremisti fuori o dentro gli stadi? Vota

Questi dati non danno però il polso di una situazione che vede gli stadi italiani tingersi sempre più di nero. I cinque di Sofia non erano tutti volti nuovi alle forze dell'ordine: due di loro erano stati ripetutamente segnalati come organici a formazioni di estrema destra. Cosa che non stupisce se si pensa che 63 delle 98 sigle ultras presenti nelle curve italiane sono legate a movimenti politici stile Forza Nuova (fonte: Servizio interno - Aisi) e si riuniscono sotto la sigla comune "Ultras Italia".

Sfoglia l'elenco online delle sigle ultras più note

I fatti di Sofia sono stati condannati dalla politica italiana, a partire dal ministro La Russa: "Se fossi stato lì mi sarei vergognato. Non c'é nessuna giustificazione storico politica per questa gente, sono solo maldestre esibizioni muscolari". L'opinione pubblica continua però a identificare l'apologia di fascismo con una sorta di innocuo folklore nostrano.

Prova ne è l'imbarazzante commento di Domenico Mazzilli, da poche settimane direttore dell'Osservatorio del Viminale sulla sicurezza delle manifestazioni sportive:
"I cori 'Duce-Duce' ed il braccio teso durante l'inno di Mameli? In Bulgaria non è reato". (...) "Io non faccio il sociologo, i reati vanno attribuiti nel Paese in cui avviene il fatto. Fino adesso questo gruppo era rimasto in riga, ora vedremo bene cosa è successo e valuteremo per il futuro. Ma parliamo anche dei fischi all'inno di Mameli: anche quelli non sono reato, ma se mi permettete non sono educazione" (...) "I tifosi italiani sostengono di essere stati provocati dai bulgari. Un gemellaggio con i tifosi del Levski che sono di destra? - replica Mazzilli alla domanda di un giornalista - Lo apprendo da voi".

Scontri Bulgaria - Italia (TG1 - TG3)
Tricolore in fiamme

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017