Excite

Buffon: 'Spero nei quarti'

Campioni del mondo in carica, quanto sfavoriti dal pronostico. L'Italia si presenta in Africa nella veste di out sider di lusso, con il dovere, però, di 'sognare il miracolo', parola di Gianluigi Buffon.

'La realtà ci dice che se questa nazionale arriva ai quarti, allora potrei ritenermi ragionevolmente soddisfatto', spiega il portiere degli azzurri 'Dopo la fase a gironi, ogni partita è una finale, quindi può succedere di tutto. Chissà. Coincidenze e meriti alle volte combaciano portandoti fino in fondo'.

Un'Italia senza fuoriclasse? Buffon non è d'accordo 'Cannavaro, De Rossi, Pirlo, Chiellini e, senza falsa modestia, il sottoscritto lo sono. E poi potrebbe uscire la sorpresa, come fu Grosso nel 2006. Quest'anno potrebbe essere Di Natale, potrebbe segnare 5-6 gol e portarci lontano, perchè non parliamo mai di lui?'

Lippi e un'Italia fatta di tanti calciatori fuoriusciti da una stagione deludente 'Perdere, purtroppo, aiuta a perdere' dichiara Buffon 'Ma questa è un' altra storia. Un altro mese, un'altra competizione. Vogliamo riunire l'Italia così come 4 anni fa, purtroppo è durato tutto troppo poco'.

Il gruppo, arma vincente di questa squadra? 'Per me conta tantissimo. Più di un fuoriclasse. Il Brasile ha così tanti campioni che può permettersi di farne a meno, ma solo fino a un certo punto. Ho quindici anni di carriera alle spalle e sono convinto che se i componenti di una squadra non vanno d'accordo, non percorrono molta strada...Che mondiale sarà? Altra cosa rispetto a Germania 2006. Il mondiale giocato in Europa ha tutto un altro sapore. In Corea non c'era atmosfera, in Sudafrica chissà'.

 (foto © LaPresse)

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2019