Excite

#BrasExcite, Mondiali 2014 -139. Rivaldo attacca l'organizzazione: "Brasile in ritardo, non farà in tempo"

  • Getty Images

"Brasile 2014 non partirà", questa la funesta previsione di Rivaldo. L'ex attaccante di Milan e Barcellona ha duramente attaccato l'organizzazione del torneo iridato nel corso di un'intervista rilasciata a Radio Jovem Pam.

#BrasExcite, le puntate precedenti

"Il paese farà una figuraccia davanti al mondo intero", ha dichiarato il calciatore (oggi 41enne centravanti del Mogi Mirim, campionato paulista) "Sono stati sprecati tantissimi soldi, quel denaro serviva per altre opere, come la ristrutturazione di scuole e ospedali, che in molti casi cadono a pezzi. Ci sono dei ritardi, il Mondiale così non partirà".

CASO CURITIBA - I gravi ritardi dei lavori per Brasile 2014 toccano in particolar modo Curitiba, capitale dello stato del Paraná, nel sud del paese. L'Arena da Baixada (chiamata ad ospitare tre partite della fase a gironi, Iran-Nigeria, Honduras-Ecuador e Algeria-Russia) è ancora lontana dal vedere la luce.

Il segretario generale della Fifa, Jerome Valcke, ha mostrato preoccupazione, mentre Cafu, l'ex esterno di Roma e Milan, è andato oltre descrivendo la situazione come un "autentico disastro".

Il tutto mentre Joseph Blatter continua ad ostentare sicurezza: "Il Brasile ce la farà e i Mondiali 2014 saranno i più spettacolari di sempre".

Una frase da girare ai brasiliani pronti a scendere in piazza in almeno 36 città per protestare contro gli sprechi 'Mundial'. Oltre Curitiba, manifestazioni sono state annunciate a Rio de Janeiro, San Paolo e Brasilia.

Dilma Rousseff, presidente del Brasile, è stata contestata ieri in occasione della inaugurazione dell'Arena das Dunas di Natal, stadio dove gli azzurri giocheranno contro l'Uruguay.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2019