Excite

#BrasExcite -134. Blatter ammette: "Brasile 2014 in ritardo". A Curitiba in campo un sito d'incontri on line

  • Getty Images

I ritardi nell'organizzazione di Brasile 2014 ora preoccupano anche Joseph Blatter, che pure sino a poche settimane fa ostentava un certo ottimismo. A Curitiba, la città che accusa le difficoltà maggiori, potrebbe intervenire il sito per relazioni extraconiugali AshleyMadison.

#BrasExcite, le puntate precedenti

Inquietanti le parole che il presidente della Fifa ha rilasciato nel corso di un'intervista a France Football: "I lavori in Brasile sono molto in ritardo, basti pensare che 4 anni fa in questo periodo, in Sudafrica, la situazione era migliore".

Pensare che appena pochi giorni fa Blatter e il presidente Dilma Rousseff avevano assicurato che "Brasile 2014 sarà l'edizione deimondiali di calcio più spettacolare di sempre".

Sarà, ma intanto la preoccupazione serpeggia, soprattutto per quanto riguarda la situazione di Curitiba. L'Arena da Baixada (che ospiterà, o meglio dovrebbe ospitare tre partite della fase a gironi, Iran-Nigeria, Honduras-Ecuador e Algeria-Russia) è quella che appare più in difficoltà (vedi foto in alto scattata il 21 gennaio).

In soccorso potrebbe arrivare però AshleyMadison.com, sito specializzato in incontri extraconiugali, disposto a sponsorizzare lo stadio più tormentato di Brasile 2014.

"Noi siamo lontani dalle ipocrisie, gli infedeli aumentano sempre di più e abbiamo un iscritto ogni 9 secondi. Curitiba è la nostra quarta città per numero di contatti, non può perdere il Mondiale. Sponsorizzare lo stadio sarebbe un affare" spiega Eduardo Borges, direttore di AshleyMadison per il Brasile.

L'operazione potrebbe andare in porto, ma difficilmente lo stadio di Curitiba si chiamerà AshleyMadison Arena già dal Mondiale: a tal proposito il veto della Fifa sarebbe già arrivato: stadio col nome dello sponsor sì, ma purché l'azienda sia sotto l'ala protettrice del massimo organo calcistico mondiale.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2019