Excite

#BrasExcite -114. Coppa del Mondo 2014 a Roma per tre giorni. Gattuso e Zambrotta la accoglieranno domani

  • Twitter

Un parterre de roi composto da Gennaro Gattuso, Gianluca Zambrotta, Antonio Cabrini e Franco Causio accoglierà domani, ore 10 all'aeroporto di Ciampino, la coppa del Mondo. Il trofeo più ambito da ogni calciatore (e tifoso) sarà a Roma per un 'soggiorno' di tre giorni nell'ambito del FIFA World Cup Trophy Tour by Coca-Cola, portando così un pizzico dell'atmosfera di Brasile 2014 nel Belpaese.

#BrasExcite, le puntate precedenti

Dopo aver ricevuto il benvenuto dai quattro azzurri campioni del mondo, la coppa si trasferirà all'interno della Sala Esedra di Marco Aurelio dei Musei Capitolini, dove alle ore 12 si terrà una conferenza stampa alla quale parteciperanno il Sindaco di Roma, Ignazio Marino, l’Assessore alla qualità della vita, sport e benessere di Roma Capitale, Luca Pancalli, il Presidente FIGC, Giancarlo Abete, il Direttore Marketing Coca-Cola Italia, Fabrizio Nucifora, e Alexander Koch, FIFA Deputy Head of Corporate Communications.

La coppa del mondo proseguirà il tour romano nel quartiere Corviale (ore 14), dando così uno speciale in bocca al lupo ad una struttura sportiva che prenderà vita a breve, la Campo dei Miracoli di Calcio sociale, quindi visita (ore 16) all'Oratorio Don Bosco di Piazza Decemviri, dove sarà protagonista di una vera e propria festa di quartiere.

Giovedì 20 e Venerdì 21 la coppa del mondo sarà custodita all'interno del villaggio Coca-Cola allestito in Piazza del Popolo. Questi gli orari di apertura.
Per le scuole: 20/21 febbraio – dalle ore 9 alle ore 13.
Al pubblico: 21 febbraio – dalle ore 13 alle ore 22.

Lasciata l'Italia, la coppa proseguirà il proprio tour mondiale in Croazia. Fino al 20 aprile sarà quindi in Turchia, Romania, Svezia, Repubblica Ceca, Francia, Regno Unito, Olanda, Belgio, Russia, Polonia, Germania, Repubblica Ceca, Cina e Giappone. Il 21 aprile il viaggio verso il Brasile, dove i nostri Azzurri cercheranno di riportarcela.

La coppa del mondo conserva un feeling particolare con l'Italia, essendo nata dall'estro di un artista nostrano, quel Silvio Gazzaniga che la concepì nel 1971 per conto della Bertoni Medaglie di Milano. Il progetto dell'azienda meneghina fu scelto fra i 53, provenienti da 25 paesi, che parteciparono al concorso indetto dalla Fifa, all'epoca in cerca dell'erede della coppa del mondo - Jules Rimet, un anno prima finita definitivamente al Brasile perché capace di vincerla tre volte ('54, '58 e '70).

TWITTER - Tra le iniziative correlate al FIFA World Cup Trophy Tour by Coca-Cola, c'è la costruzione di un grande racconto collettivo, al quale ognuno potrà contribuire attraverso l'hashtag #lacoppaditutti, scrivendo delle emozioni e dei momenti più significativi legati alle passate edizioni dei Mondiali FIFA.

"L’idea è nata chiedendoci - se ti dico Coppa del Mondo FIFA cosa ti viene in mente?" – racconta Fabrizio Nucifora – Direttore Marketing Coca-Cola Italia. "Immediatamente ci siamo resi conto che ciascuno di noi ha storie personali uniche e originali da raccontare riferite alle diverse edizioni della Coppa del Mondo FIFA. Così abbiamo pensato di raccoglierle per farle diventare narrazione collettiva grazie ai social media e all’hashtag #lacoppaditutti".

Inoltre, in occasione dei Mondiali 2014, Coca-Cola realizzerà la bandiera mosaico più grande al mondo. Verrà svelata nel corso della cerimonia inaugurale dello stadio Maracanà e conterrà volti e sorrisi dai 5 continenti. Per partecipare basterà mandare la propria foto con un tweet a #tuttisulcampo.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2019