Excite

Biglietti finale Champions, la protesta degli Inter Club

Proviamo a immaginare. Un tifoso nerazzurro in fila da 48 ore per strappare uno dei biglietti per la finale madrilena di Champions League, mentre un collega di fede calcistica, ma parlamentare, non insomma un comune mortale, va a ritirare il prezioso tagliando presso l'Inter club di Montecitorio o di Palazzo Madama.

LA CASTA - La questione 'parlamento nerazzurro' è stata sollevata da Gian Antonio Stella in un articolo pubblicato sulle colonne del Corriere della Sera. L'Inter ha destinato 9mila biglietti alle agenzie di viaggio che organizzano pacchetti completi, 5mila agli Inter Club, 2mila da gestire in proprio, alcuni di questi dirottati presso gli Inter Club della Camera, presidente Francesco Colucci, deputato Pdl, e del Senato, presidente Benedetto Adragna, Pd, questori rispettivamente a Montecitorio e Palazzo Madama.

'Tutto regolare' scrive il giornalista 'Si dirà che è anche nell’ordine delle cose che una società di calcio cerchi di mantenere buoni rapporti con il mondo della politica. Che l'hanno già fatto altri. Ma quei tifosi nerazzurri che non riusciranno ad acquistare il biglietto se non a prezzi astronomici dovranno considerarsi, oltre che cittadini di serie B, anche Interisti di serie B?'

VOLO DI STATO VERSO MADRID? - 'A pensare male si fa peccato, ma molte volte ci si azzecca', diceva Andreotti, così Stella prova a immaginare uno scenario da raccapriccio: Ai parlamentari 'possiamo chiedere che non ci pensino neppure, a una trasferta del genere a spese delle pubbliche casse?'.

INTER CLUB - Vuoi andare a Madrid? Ok acquista pure il biglietto, ma la Spagna la raggiungi con i voli charter che indichiamo noi. Costo? 800 euro. Questo, virgola più, virgola meno, il ragionamento proposto dalla società nerazzurra ai soci degli Inter Club che tanto bene non l'hanno presa. Ecco quanto scrive in un'accorata mail, inviata al blog freedomforfans, Virgilio Motta, membro dell'Inter Club Banda Bagaj, con cui denuncia 'quanto sia vergognosa la scelta dell’Inter di dare la possibilità ai propri soci di andare a madrid SOLO ED ESCLUSIVAMENTE con i loro charter. Si, nessun biglietto singolo (svincolato dal volo) è stato assegnato a nessun Inter Club. Questo oltre a penalizzare chi da tempo ha prenotato volo e hotel, darebbe a loro la possibilità di lucrare e far lucrare i propri 'amici' e agenzie viaggi...Già, perché non si spiega come un pacchetto charter per Barcellona sia costato 300 € due settimane fa e oggi un pacchetto per madrid costi 800 €'. Già in occasione del match interno con il Chievo, la Banda Bagaj aveva mostrato il proprio dissenso nei confronti dei vertici del club nerazzurro, esponendo 8 striscioni contro la maniera di gestire i biglietti per la gara del Bernabeu, 'tutto il mondo viaggiare, SOLO con l'agenzia del F.C. Internazionale' recitava uno di questi.

Intanto, scatta domani la vendita dei biglietti, presso la filiale della Banca Popolare di Milano di via Massaua. Ecco il comunicato diffuso in merito dalla Bpm: 'La Banca Popolare di Milano, in occasione della vendita dei biglietti per la finale di Champions League FC Bayern - FC Internazionale del 22 maggio 2010, ha attivato una serie di misure organizzative atte a garantire che lo svolgimento dell'evento avvenga in sicurezza e in piena trasparenza. La vendita dei tickets si aprirà alle ore 11.00 di sabato 15 maggio 2010 presso la sede di Banca Popolare di Milano in via Massaua, 6. In collaborazione con le forze dell'ordine, è stato individuato un percorso obbligatorio, delimitato da transenne, all'interno del quale si snoderà la fila degli interessati all'acquisto. L'area circoscritta avrà inizio dalla zona adiacente via Fornari e terminerà in via Massaua 6, punto di accesso alla vendita'. Insomma, chi riuscirà ad essere presente al Bernabeu avrà già compiuto un'impresa, altro che vincere una Champions League. Effetti collaterali del calcio moderno.

 (foto © LaPresse)

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2020