Excite

Benitez: ‘Vincere subito’

A Milano è stato il giorno della presentazione di Rafael Benitez, allenatore chiamato a non far rimpiangere i successi di José Mourinho. ‘Il portoghese non era un pirla? Beh se sono qua, sono intelligente anche io’, il pensiero del tecnico spagnolo, il 58esimo della storia del biscione, che ha firmato un contratto che lo legherà per due anni al club nerazzurro.

Benitez all'Inter, il video della presentazione

Benitez non cerca paragoni con lo special one, anzi 'Io e lui siamo diversi, ma, come lui, voglio vincere. Dopo la sua grande annata adesso abbiamo la possibilità di ottenere sei trofei. Ad Agosto saremo pronti per affrontare questa straordinaria avventura.Mi piace il 4-2-3-1’.

Sergente di ferro: ‘Mi piace lavorare duro. Questo è un pregio che mi riconosco, ma anche un limite, perché poi magari qualcuno si arrabbia’, dichiara l’ex tecnico dei redsIn Italia si respira calcio dappertutto. L’ho notato durante il soggiorno in Sardegna.Ero circondato da giornalisti che mi chiedevano del 4-5-1piuttosto che del 4-3-3. Incredibile’.

‘Ho avuto contatti vari’ racconta Benitez ‘ma il matrimonio conta con chi lo fai. La Juventus? Non ricordo ho una pessima memoria. Al Liverpool sono stato bene, ma questa era un’ottima opportunità. Ho salutato alcuni miei ex calciatori, mi hanno fatto l’in bocca al lupo, ma pensano ai Mondiali’.

 (foto © LaPresse)

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2021