Excite

Bayern Monaco-Juventus 2-0, Buffon sbaglia e i bianconeri affondano

  • Getty Images

La Juventus di Antonio Conte torna a sedersi al tavolo delle grandi d’Europa. L’andata dei quarti di finale della Champions League sul campo del Bayern Monaco è una serata di gala per i bianconeri. Conte conferma il 3 5 2 classico con Buffon tra i pali, Barzagli, Bonucci e Chiellini in difesa, Peluso e Lichtsteiner sulle corsie laterali con Vidal, Marchisio e Pierlo a gestire il centrocampo. In avanti la coppia formata da Matri e Quagliarella.

I tedeschi giocano con la formazione tipo delle ultime settimane. Robben parte dalla panchina. L’inizio gara è il peggiore possibile per gli ospiti. Il Bayern pressa e conquista palla a metà campo. Non sono passati neanche trenta secondi quando Alaba fa partire un tiro con poche pretese verso la porta di Buffon. Uno di quei tiri che si fanno per rompere il ghiaccio.

La palla si infila beffardamente nell’angolo sinistro della porta difesa da uno dei migliori portieri di tutti i tempi che è partito in ritardo e si trovava anche fuori posizione. Un errore incredibile anche per un portiere molto meno forti del numero uno della nazionale. Al quarto d’ora la dea bendata sembra dare una mano alla Juventus. Kroos deve lasciare il campo, al suo posto entra Robben, piuttosto in ombra nelle ultime esibizioni. L’olandese, invece, sarà una spina nel fianco della Juventus.

E’ suo il tiro che impegna severamente Buffon che si riscatta parzialmente anche se la serata della Allianz Arena è una delle peggiori della sua carriera. Ribery, che per tutta la partita ha letteralmente annichilito Lichtsteiner, sfiora il raddoppio. Nell’ultima parte del primo tempo è di nuovo Robben a mancare il colpo del K.O. La Juventus non è pervenuta ed il risultato è bugiardo.

Il secondo tempo inizia sulla stessa falsariga della prima frazione di gioco. Mandzukic e Alaba si avvicinano al due a zero che arriva poco dopo il sessantesimo. Luiz Gustavo prova la conclusione dalla distanza. Ancora una volta il tiro non è irresistibile e ancora una volta Buffon si fa sorprendere. La respinta di Buffon è goffa e termina sui piedi di Mandzukic che appoggia al centro un assist facile facile per Muller che spinge in rete il due a zero. Si spegne la luce anche se nel finale Vidal e Muller sfiorano il gol da una parte e dall’altra.

A Torino ci sarà bisogno di un’impresa a dir poco. La Juventus vista questa sera non è all’altezza delle più forti squadre d’Europa.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2018