Excite

Bayern-Arsenal 0-2, gli inglesi sfiorano l'impresa. Malaga-Porto 2-0, spagnoli ai quarti

  • Getty Images

Ultima giornata di Champions League dedicata agli ottavi di finale. L'incontro clou è certamente quello della Allianz Arena dove il Bayern Monaco incontra l'Arsenal di Arsene Wenger. Gli inglesi sono stati sconfitti tra le mura amiche per 3-1 e le possibilità di una rimonta sono ridotte al lumicino anche perché i tedeschi sono sembrati superiori in ogni reparto.

Il Bayern Monaco non perde da ventitré partite e vince consecutivamente da undici gare. Le due squadre sono speculari, entrambe schierate con il 4 2 3 1. Pronti via e l'Arsenal passa subito in vantaggio. Walcott sfrutta un errore di Alaba per involarsi sull'out e mettere al centro un pallone che Giroud mette alle spalle di Neuer.

Il gol dell'Arsenal sembra essere il preludio di una partita scoppiettante ed invece il ritmo cala vertiginosamente. Tutta la prima frazione di gioco non offre altre emozioni. I tedeschi controllano il ritmo di gioco senza grossi problemi.

La ripresa inizia con il Bayern all'attacco e nei primi minuti prima Robben e poi Kroos ci provano dalla distanza sfiorando il gol. La gara è in mano ai tedeschi che gestiscono il possesso palla e soffrono solo in contropiede. L'Arsenal, comunque, non riesce mai a tirare in porta.

Al minuto sessantatré è ancora il Bayern a rendersi pericoloso ed ancora con un tiro dalla distanza. A provarci è Luis Gustavo che sfiora di poco il palo alla destra di Fabianski. Passano quattro minuti e Muller con un colpo di tacco fantastico libera Robben che fa venti metri palla al piede e si fa ipnotizzare da Fabianski. L'Arsenal non è in grado di impensierire i tedeschi ed è paradossale che si trovi in vantaggio.

Nell'ultimo quarto d'ora l'Arsenal si spinge avanti con la forza della disperazione. Al settantottesimo è Gervinho a sfiorare il clamoroso due a zero. Combinazione con Cazorla ed il neo entrato si presenta davanti a Neuer. Il tiro d'esterno esce di un soffio. Negli spazi il Bayern va a nozze. Muller con un'azione personale si porta dietro tutta la difesa inglese ed impegna severamente Fabianski. Adesso è una bella partita.

Su calcio d'angolo all'ottantacinquesimo spunta la testa di Koscielny che infila la palla alle spalle di Neuer. Gli inglesi si fondano sul pallone e lo riportano a centrocampo. La partita è diventata improvvisamente una bolgia.

Gli ultimi minuti sono frenetici ma gli inglesi non riescono più ad arrivare davanti alla porta del Bayern. I tedeschi hanno sofferto molto più del dovuto in una partita letteralmente dominata mostrando ancora una volta una certa fragilità psicologica.

Nell'altro ottavo di finale il Malaga ha ribaltato il risultato dell'andata infliggendo un secco 2-0 al Porto e qualificandosi a sorpresa per i quarti di finale di questa Champions League. I gol sono stati messi a segno da Isco nel primo tempo e da Santa Cruz poco dopo la mezzora della ripresa.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2019