Excite

Balotelli scarica Tevez e promette: 'Voglio fare tanti gol'

  • LaPresse

Mario Balotelli continua a far parlare di sè nella sua esperienza al Manchester City. Stavolta però lo fa promettendo tanti gol nella prossima stagione per la sua definitiva consacrazione anche a livello internazionale. Il club inglese nella stagione che sta partendo in queste settimane vuole vincere qualcosa d'importante che sia la Premier League o la Champions League dove parteciperà direttamente alla fase a gironi.

Arrivato in conferenza stampa Balotelli parla del compagno di reparto Carlos Tevez senza farsi troppi problemi: 'Non mi interessa se Carlos ci sarà oppure no perché se sarà qui, bene, mentre se andrà via, sarà sicuramente sostituito da qualcun altro. Ma per me non cambierà nulla, perché come gioco dipende solo da me. Logico, Carlos è un campione, quindi spero che alla fine resti, ma ho già visto grandi giocatori lasciare i club dove giocavano, è successo anche all’Inter, questo è il calcio. Se un giocatore vuole andarsene, è una sua decisione, ma noi siamo e continuiamo a essere una buona squadra. Aguero? Non ho mai giocato contro di lui, ma l'ho visto in tv: è un ottimo giocatore, ancora giovane'.

Sono state 10 le reti realizzate il primo anno tra luci ed ombre con l'attaccante italiano che vuole ritagliarsi un ruolo da assoluto protagonista nella stagione 2011-2012: 'Non mi importa quello che il tecnico si aspetta da me perché io mi aspetto tanto da me stesso e so quello che posso dare. Ho intenzione di segnare un sacco in questa stagione, perché so che posso fare ancora più gol. L'anno scorso è andata così così, ma quest’anno farà vedere ai tifosi del City quello che posso fare. Credo che potremmo davvero lottare per vincere il campionato anche se sarà importante riuscire a battere le squadre più piccole, perché lo scorso anno abbiamo fatto molto bene contro le grandi, mentre contro le piccole abbiamo perso la concentrazione. Se vuoi conquistare il titolo devi giocare tutte le partite allo stesso modo e io credo che possiamo farlo, perché siamo una delle migliori squadre d’Inghilterra, come abbiamo dimostrato anche nel campionato passato, arrivando alla pari con il Chelsea. Quanto alla Champions, l’unico anno in cui non l’ho giocata è stato quello scorso, quindi sono abituato a questa competizione, che è molto difficile, è vero, ma che credo potremo disputare bene'.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2020