Excite

Poker del Milan al Parma, Cavani fa grande il Napoli

Grande prova di forza del Milan che dopo qualche punto perso di troppo ritrova vittoria e sorriso in casa contro il Parma. Netta vittoria infatti per la squadra di Allegri che si sbarazza della compagine di Marino con un netto 4-0 che non ammette alcun tipo di replica.

Guarda le gallery dei match principali della 25° giornata

Per la cronaca i rossoneri che rinunciano inizialmente a Robinho e Pato dopo le fatiche in nazionale, partono con l'olandese Seedorf alle spalle di Ibrahimovic e Cassano. Il Milan già nel primo tempo chiude i conti passando in vantaggio all'8' proprio con Seedorf, al rientro dopo l'infortunio, e raddoppiando al 17' con Antonio Cassano che, su assist di Gattuso, sigla la prima rete ufficiale in maglia rossonera.

Guarda i video più interessanti della giornata di campionato

Nel secondo tempo il Parma cerca di ritrovarsi con Amauri ma è il Milan che dopo il cambio deciso da Allegri tra Seedorf e Robinho dilaga: il brasiliano nel giro di 5 minuti chiude definitivamente i conti siglando la prima doppietta personale con il Milan e usufruendo in entrambi i casi degli assist dell'ispiratissimo Cassano. Il Milan sale dunque a 52 punti in classifica lasciando il Parma a 26 lunghezze e, vista la posizione già in bilico del tecnico emiliano Marino, in settimana potrebbero essere prese decisioni in merito.

Ecco il tabellino del match:

MILAN-PARMA 4-0

MILAN (4-3-1-2): Abbiati; Oddo, Nesta, Thiago Silva, Antonini; Gattuso (18'st Flamini), Van Bommel, Merkel; Seedorf (13'st Robinho); Ibrahimovic (23'st Pato), Cassano. All: Allegri. A disp.: Amelia, Sokratis, Yepes, Jankulovski.
PARMA (4-3-1-2): Mirante; Zaccardo, Paci, Lucarelli, Gobbi; Candreva, Dzemaili (40'st Galloppa), Valiani; Giovinco (24'st Bojinov); Crespo (24'st Angelo), Amauri.All: Marino. A disp.: Pavarini, Paletta, Modesto, Palladino, Bojinov.
ARBITRO: De Marco di Chiavari.
MARCATORI: 8'pt Seedorf, 17'pt Cassano, 16'st, 21'st Robinho.

Il Napoli nell'anticipo serale dimostra di poter lottare davvero per lo scudetto battendo 2-0 all'inglese la Roma all'Olimpico. Dopo 18 anni dunque la squadra partenopea passa in casa della Roma trascinata ancora una volta da Edinson Cavaniche raggiunge quota 20 reti in campionato restando sempre più capocannoniere solitario della Serie A.

Ad inizio ripresa sigla con qualche brivido il penalty concesso da Bergonzi per il fallo in area di Juan su Hamsik. Poi al 38' del secondo tempo Paolo Cannavaro crossa in mezzo sempre per Cavani che appostato come un rapace all'interno dell'area batte per la seconda volta Julio Sergio siglando la propria doppietta personale che gli permette di mettere l'ennesimo sigillo su una stagione fin qui stellare. Il Napoli resta dunque a -3 dalla capolista Milan salendo a 49 punti cominciando davvero a sognare quella parola che Mazzarri non vuole pronunciare ma che si legge a chiare lettere scudetto.

Ecco il tabellino del match:

ROMA-NAPOLI 0-2

ROMA (4-4-2): Julio Sergio; Rosi, Cassetti, Juan, Riise; Taddei (1'st Menez), De Rossi, Simplicio (32'st Greco), Perrotta; Borriello, Vucinic (32'st Totti). All.: Ranieri. A disp.: Doni, Loria, Castellini, Brighi.
NAPOLI (3-4-2-1): De Sanctis; Campagnaro, P.Cannavaro, Aronica; Maggio, Pazienza, Gargano, Dossena (13'st Zuniga); Hamsik (28'st Yebda); Cavani (40'st Mascara), Lavezzi.All.: Mazzarri. A disp.: Iezzo, Santacroce, Cribari, Sosa.
ARBITRO: Bergonzi di Genova.
MARCATORI: 4'st rig., 38'st Cavani.
AMMONITI: Rosi (R), Lavezzi (N), Aronica (N), Dossena (N), Juan (R), De Rossi (R), Perrotta (R), Campagnaro (N), Cassetti (R).

 (foto © LaPresse)

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2018