Excite

Amauri: "Coinvolto in episodi di razzismo"

"Il razzismo in Italia esiste e danch'io ne sono stato vittima", le parole di Amauri, in un'intervista rilasciata al settimanale Gioia, fanno già discutere. L'attaccante bianconero ricorda un episodio particolare.

"Qualche tempo fa" racconta il calciatore "in una farmacia mi hanno accusato di rubare un pacco di pannolini. Li stavo posando, lo scaffale era vicino all'uscita e la porta automatica si è aperta. La farmacista voleva chiamare i carabinieri e io non avevo fatto nulla, semplicemente ero straniero e non parlavo un italiano perfetto. Le ho risposto: Li chiami pure, poi la denuncio io: lei è razzista.... E ho aggiunto: Sono più italiano di lei, e magari un giorno rappresenterò il suo paese".

"Si tratta di una piccola minoranza, è vero" aggiunge la moglie Cynthia, conosciuta nel corso dell'esperienza napoletana del 2001, "ma sono episodi che fanno stare male. "Perchè non vai in un outlet?" mi sono sentita dire da una commessa di Verona". "Quando tornavo a casa" ha ricordato Amauri "e la trovavo nervosa, sapevo già il perchè".

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017