Excite

Balotelli come Sculli: l'allergia da campo colpisce ancora

L'allergia a certi tipi di erba continua a mietere 'vittime'. Dopo il caso di Giuseppe Sculli costretto ad uscire nel match di domenica sera contro il Palermo, stavolta è stato il turno di Mario Balotelli che nella gara d'Europa League tra Dinamo Kiev e Manchester City è uscito dal campo di gioco al 12' della ripresa con la squadra di Mancini che ha perso la sfida 2-0 con un gol dell'ex rossonero Shevchenko.

Secondo il 'Sun' lo staff medico del club inglese sapeva già dell'allergia di Mario Balotelli: ecco perchè gli erano state somministrate due iniezioni di antistaminico ma non sono bastate. I prossimi test che verranno effettuati cercheranno di stabilire le cause del problema che nel giro di pochi giorni ha colpito prima Giuseppe Sculli e poi l'attaccante del City di Mancini. Sotto accusa termina dunque ancora una volta il manto erboso che in realtà prima di domenica non aveva ancora fatto mai parlare di sè e delle vernici particolari che vengono utilizzate.

Non conosce le cause di questo problema neanche il tecnico del Manchester City Roberto Mancini che a fine gara ha spiegato: 'Balotelli? Potrebbe essere un'allergia, perché quando è rientrato dagli spogliatoi per il secondo tempo si stava gonfiando sul viso, ma non so cosa sia'. Nel frattempo l'altra 'vittima' Giuseppe Sculli sta ora bene e dovrebbe partire titolare nel derby in programma domenica pomeriggio alle 15,00 all'Olimpico tra Roma e Lazio. L'allergia è completamente sparita e si indaga sui motivi che l'hanno scatenata: il rebus non è ancora risolto e le ipotesi sono molteplici.

 (foto © LaPresse)

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2020