Excite

Adriano, il malato immaginario

Una telefonata, peraltro in ritardo, la giustificazione, "Sono influenzato ", l'allenamento ancora una volta disertato, l' Inter sempre più indispettita. In casa nerazzurra ormai non si contano più i "Casi-Adriano", ma più voci inistono su una resa dei conti club-calciatore, stavolta definitiva, molto vicina.

Eppure la cura-Mourinho sembrava funzionare, prima che l'attaccante brasiliano si rituffasse nella Milano da bere, proprio come prima della parentesi trascorsa al San Paolo. Uno degli ultimi screzi con il tecnico interista risale a un paio di settimane fa, quando l'imperatore, reduce da una notte trascorsa al "Luminal" (nel pomeriggio si era disputata Inter-Genoa), si presentò in ritardo ad Appiano Gentile, per poi essere rispedito a casa per ordine dell'inflessibile tecnico interista.

"L'allenatore è un amico, mi telefona spesso" diceva Adriano ad inizio stagione, sembra passato un secolo. Voci parlano di un ragazzo ancora una volta in crisi. Colpa anche della relazione andata in frantumi con Joanna. Le nozze erano state annunciate per dicembre, lei ha preferito tornarsene in Brasile.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017