Excite

Adriano: "Ho gettato via un anno e mezzo"

Adriano è un calciatore che sta pian piano ritrovando se stesso.
Il periodo più buio della sua carriera sembra alle spalle, o quasi.

L'Imperatore ha ritrovato la maglia nerazzurra, il contatto con il campo e la voglia di tornare ad essere il campionissimo che tutti conoscono.

"Ho perso un anno e mezzo della mia vita", ha detto Adriano ai microfoni di Sky. "C'erano troppe cose che mi mettevano giù, non riuscivo a tenere i miei problemi fuori dal campo, a gestirli bene. E' stato uno sbaglio mio, dovevo dimenticare il mio momento brutto e cercare di fare il meglio possibile nel calcio per dimenticare i miei problemi, ma non è andata così".

Quell'esclusione dalla lista Champions brucia all'attaccante brasiliano: "Sono triste perché non posso aiutare la squadra, però adesso mi impegno per tornare. Se faccio così come sto facendo adesso ho grandi possibilità di tornare".

"Ho portato a Milano mia madre e mio figlio. Questo è molto importante per me perché è come se avessi trovato di nuovo la felicità. Loro mi dicono che sono troppo buono, e questo è il mio problema. Tanta gente cerca di fregarmi,però io sono così e non riesco ad essere un'altra persona". Adriano parla anche della morte del padre. Un momento durissimo per lui. "Ero troppo legato a lui, stavo vivendo una stagione bellissima e dopo è successo tutto questo. E' stato un momento molto brutto".

Adri ha anche ammesso di aver avuto negli ultimi 12 mesi problemi con l'alcool: "Io in quel momento lì veramente non riuscivo a dormire e a fare niente di positivo per me. Pensavo troppo ai problemi e per dormire dovevo bere e quello non mi ha fatto bene".

calcio.excite.it fa parte del Canale Blogo Sport - Excite Network Copyright ©1995 - 2017